Blog

Bresaola Festival: nuova edizione a Sondrio il 21 e il 22 giugno Un’occasione unica per celebrare l’eccellenza Valtellinese.

  |   Senza categoria

Dopo il successo del primo appuntamento, la replica è prevista in Valtellina all’inizio dell’estate. Organizzazione affidata al Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina in collaborazione con la Città di Sondrio. Obiettivo: valorizzare un prodotto divenuto simbolo del Made in Italy nel mondo.

 
Per due giorni, il 21 e 22 giugno prossimi, Sondrio diverrà la “Capitale” della Bresaola della Valtellina IGP. L’estate, infatti, si aprirà con la II° edizione del Bresaola Festival, rassegna promossa dal Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina  in collaborazione con la Città di Sondrio. La Bresaola della Valtellina IGP accoglierà in casa giovani, adulti, famiglie e anziani per trascorrere un fine settimana all’insegna della tradizione gastronomica, della cultura e dell’intrattenimento. Sarà l’occasione per valorizzare l’intero territorio alpino, la cultura e le sue eccellenze eno-gastronomiche.
 

Un legame indissolubile con il territorio

 
Il successo della Bresaola della Valtellina IGP è legato al territorio d’origine, dove avvengono tutte le fasi di lavorazione del prodotto. Per questo motivo Sondrio tornerà capitale della Bresaola della Valtellina IGP. Il bilancio della “prima” del Bresaola Festival, svoltosi il 21 e 22 settembre scorsi, è stato oltremodo positivo. Così, incassata la soddisfazione per la buona riuscita dell’evento, il Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina si è messo al lavoro per organizzare la nuova edizione del Bresaola Festival, questa volta a cavallo tra la primavera e l’estate. La rassegna, in linea con i temi del benessere e della corretta alimentazione, gode del sostegno di Expo 2015.
 

Un premio alla qualità

 
La Bresaola della Valtellina IGP, grazie al suo riconosciuto valore nutrizionale, si trova di fronte a notevoli opportunità di sviluppo. Rispetto agli altri salumi, infatti, si presenta il più magro in assoluto, come di recente hanno certificato due istituzioni scientifiche, l’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, oggi CRA: Centro per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura) e SSICA (Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari).

Grazie alle sue virtù nutrizionali, il celebre salume valtellinese è adatto a essere consumato in tutte le fasi della vita (infanzia, adolescenza, età adulta, terza età), dimostrandosi un alimento estremamente versatile.

 

Nato il 23 maggio 1998, il Consorzio per la tutela del nome Bresaola della Valtellina associa 15 dei 16 produttori di Bresaola della Valtellina IGP. La denominazione protetta e il simbolo IGP sono utilizzati esclusivamente dai produttori della provincia di Sondrio, che si attengono al rigoroso Disciplinare di Produzione. In stretta collaborazione con l’Organismo di controllo CSQA Certificazioni srl di Thiene (Vicenza) e con l’Ispettorato per il Controllo della Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari, facente capo al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il Consorzio garantisce la provenienza del prodotto, ne promuove l’immagine e lo salvaguardia da imitazioni e contraffazioni.

 

Ufficio stampa SPRIM ITALIA
Fabio Di Todaro – Tel. 02.45495838  – fabio.ditodaro@sprim.com